premio nobel

Premio Nobel, storia di un premio prestigioso

Non so se lo avete letto o se vi è sfuggita questa notizia, ma qualche giorno fa è stato assegnato il Premio Nobel per la Pace ad Abiy Ahmed Ali

 

E chi è? E’ il Primo Ministro dell’Etiopia e si è meritato questo premio formidabile per il suo impegno nel raggiungere la pace e la cooperazione internazionale, specialmente per le sue iniziative volte a far cessare il conflitto al confine con l’Eritrea.

 

Ebbene, una domanda è sorta  spontanea: quale è la storia del Premio Nobel?

 

premio nobel 2

 

Dunque, il Premio Nobel è un’onorificenza di valore mondiale, attribuita ogni anno a persone viventi che si sono distinte in alcuni campi specifici e che hanno apportato “maggiori benefici all’umanità” con le loro ricerche, invenzioni, scoperte, opere, gesti.

 

Tutto nasce nel 1901, quando Alfred Nobel decide di devolvere il 94% del suo patrimonio all’istituzione di un premio da dare a chi rende grandi servizi all’umanità in diversi cambi del sapere umano.

 

Ma perché? Partiamo dal principio.

 

Alfred Nobel nasce nel 1833 a Stoccolma da una ricca famiglia. Le sue condizione agiate gli consentono di compiere studi specialistici. Diventa ingegnere ed inventore. Appassionatissimo del suo mestiere, diviene famoso e ricco per gli esperimenti  e brevetti sugli esplosivi da lui inventati.

La sua invenzione più famosa? La dinamite!

 

Però si sa, la dinamite va maneggiata con cautela… cosa che non fa Ludvig, fratello maggiore di Alfred, che morì durante un esperimento. Alla notizia, alcuni giornali francesi, credendo che il defunto fosse lo stesso Alfred, annunciarono la morte dell’inventore con parole molto dure.

 

Il mercante di morte è morto! Alfred Nobel, che fece fortuna trovando il modo di uccidere più persone possibili, più rapidamente di quanto non si sia mai fatto prima, è morto ieri“.

 

Inutile dire che questo trafiletto molto cattivo lo colpì a tal punto che iniziò a temere quello che i suoi posteri avrebbero pensato di lui. Così si decide: sarebbe stato ricordato come un generoso filantropo. E così, nel 1901, istituisce il Premio Nobel.

 

Torniamo alla notizia iniziale: il premio Nobel per la pace è stato assegnato ad Abiy Ahmed Ali.

 

Quindi mi sono letta un po’ di cose su questo signore, e ho scoperto che nei primi 100 giorni da Primo Ministro ha garantito l’amnistia di migliaia di prigionieri politici, interrotto la censura mediatica, legalizzato gruppi di opposizione che erano stati dichiarati fuori legge, licenziato leader militari e politici sospettati di corruzione e migliorato in modo significativo l’influenza delle donne nella vita politica e sociale. Ha inoltre promesso di rafforzare la tenuta democratica del Paese organizzando libere e oneste elezioni.

 

Non so a voi Spotlimers, ma io divento sempre molto sensibile quando si tratta di libertà, pace, attivismo e libertà! Voi no?

 

 

 

 

 

Categorie: Senza categoria

San Valentino 2017 - Eventi

5 posti in cui passare il San Valentino con chi vuoi tu

Fashion Week Milano - Moda

Natale con i tuoi, a Pasqua ci pensiamo poi

Fashion Week Milano 2017

Milano Fashion Week: 5 indirizzi sempre di moda